h1

Apri gli occhi sul Partito Democratico

giugno 27, 2007

 

Si entra nel vivo. Walter Veltroni, nella sala gialla del Lingotto di Torino, ha presentato la sua idea di Partito Democratico. E’ l’uomo giusto e la sua vittoria alle primarie del 14 ottobre è tanto attesa quanto scontata. Ma non si può rischiare che le primarie si trasformino nell’elezione di un solo candidato. Per dare forza allo strumento scelto, quello della partecipazione democratica, della responsabilità condivisa c’è bisogno che la candidatura di Veltroni sia accompagnata da altri candidati. E’ indispensabile una parteciapzione dei cittadini ed elettori del Pd ed una partecipazione coraggiosa dei leader di oggi. Una sfida di proposte, di progetti, di sogni e risposte su un partito nuovo. Una sfida aperta su piattaforme diverse.

C’è chi si sfila dalla possibilità di correre alle primarie difronte al timore di una sconfitta. Sono in molti. Fino a pochi giorni fa i giornali erano pieni di interviste in cui Fassino, Rutelli, Finocchiaro, Fioroni si autocandidavano. Oggi, in molti, preferiscono fare gli ultrà di Walter. E questa è la politica dell’opportunismo. Pretendere che Veltroni sia l’unico candidato con miriadi di liste che lo appoggiano è svilire l’utilizzo dello strumento scelto: le primarie.

Solo alcuni insistono nella necessità di più candidati, di pluralità di proposte e contenuti. E sono gli ulivisti del primo giorno: Prodi, Parisi, Bindi, Santagata, Monaco, Lerner … e fortuna che ci sono! Certamente Veltroni è l’uomo che può portare in alto il Pd. Ma, il 14 ottobre, più vi sarà sfida, dibattito, confronto e più il suo ruolo sarà forte. Deve potersi sudare il ruolo da leader. C’è bisogno non di convergenze su un nome, ma di partecipazione, animosità, pluralità… a tutti i livelli.

Tutti dicono che il Pd non può essere il partito degli ex. Deve essere il partito dei giovani, delle donne, della società civile, delle associazioni. Eppure ci sono quelli che già si attivano per stilare le liste… forse bloccate. Si è già alla rincorsa del posto assicurato. Non si curano delle regole, delle candidature, delle associazioni e i blog che si mobilitano… non si curano di nulla e attendono di poter urlare e pretendere che il loro nome sia salvo, posizionato lassù in alto nella lista. Pretendono la certezza di un posto. Dicono che Calderoli ha fatto una porcata e poi non si schifano ad usarla se ciò assicura un posto. Figurarsi se si ha il coraggio di rischiare con il voto democratico degli elettori…

Molti elettori del Pd, fuori dalle stanze della politica, si stanno attivando per chiedere che la regola del 14 ottobre sia… Liste Aperte!

Come Comitato Ombra  lanciamo un’appello.

APRI GLI OCCHI
In questi giorni si stanno definendo le regole per la creazione dell’Assemblea Costituente e per l’elezione del primo Segretario del Partito Democratico. Noi pensiamo che il Partito Democratico debba avere il coraggio di raccogliere fino in fondo la sfida lanciata due anni fa dai milioni di Italiani che hanno partecipato alle primarie per la scelta del Candidato Premier.
Un nuovo partito deve nascere e radicarsi nelle città e nei paesi, dialogare con i segmenti vitali della società, aprirsi al confronto e non temere il consenso.

Per questo chiediamo la definizione di regole certe che garantiscano a tutte le italiane e gli italiani di poter essere protagonisti il 14 Ottobre con il proprio voto e non in veste di semplici ‘notai’ chiamati a ratificare scelte già prese da altri.

Vogliamo che venga ripudiato lo strumento delle Liste Bloccate e vengano scelte liste Aperte che consentano anche a coloro i quali sono estranei ai Ds e alla Margherita e a qualunque altra logica di cooptazione di presentarsi ed, eventualmente, essere eletti alla Costituente.
 
Chiediamo che ciascun elettore dell’Ulivo possa indicare direttamente il Segretario del Futuro Partito su una apposita scheda e che chiunque riceva il maggior numero di voti venga eletto automaticamente al termine della consultazione.

Solo con coraggio, coerenza e determinazione si può raggiungere davvero l’ambizioso obiettivo di costituire per la prima volta in Italia un grande partito Democratico.

Per sottoscrivere l’appello invia una mail con nome cognome all’indirizzo aprigliocchisulpd@gmail.com

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: