h1

Crisi di governo

gennaio 21, 2008

 Mastella_crisi_video

Mastella, ex-ministro ed indagato, questa sera in conferenza stampa annuncia che l’Udeur esce dal governo di centrosinistra dicendo “basta!”. 

Il suo partito, di cui, ad oggi, 22 esponenti sono indagati, voterà contro la fiducia al governo Prodi.

Ai giornalisti risponde “La maggioranza non c’è. E’ finita. Per noi è crisi di governo”.

Non tratta, non negozia, non accetta mezze misure, perchè Clemente Mastella si presta ad iniziare una nuova stagione: quella del centro, auspicando la compagnia di Pezzotta, di vecchi amici come Ciriaco De Mita e Bianco e di tutti gli esponenti che dalla Margherita si sono trasferiti nel Pd e oggi sono a disagio. 

Tutto questo, dice, per il bene del paese e invoca elezioni anticipate come atto di purificazione difronte alle difficoltà del paese. L’Udeur con i suoi 3 senatori e 10 deputati detta l’agenda all’intero Parlamento e all’Italia tutta.

In realtà l’unico obiettivo è di non rischiare nè una nuova legge elettorale, nè il refrendum… eventi entrambi pericolosi per un partito dell’1,5% che vuol governare con chiunque vinca le elezioni. Dopotutto bastano 3 senatori per ricattare un governo. Così, se si andrà al voto, ci ritroveremo con un altro governo, presieduto da Berlusconi & C.,  ma sempre con Clemente Mastella ministro. Forse ha ragione Beppe Grillo.

Ultimata la conferenza stampa, prima di tornare al fortino di Ceppaloni, Clemente corre a registrare la puntata di Porta a Porta di questa sera.

L’impegno con gli elettori può essere tradito, quello preso con Vespa deve essere rispettato. Dopotutto Mastella è uomo d’onore, e gli italiani lo ricorderanno. Forse.

vota:

Annunci

2 commenti

  1. Poco Clemente Con Prodi

    clemente indignato, offeso, bistrattato, esce dalla maggioranza
    mi scapperebbe un chissenefrega, se non fosse che trovi l’andare ad elezioni anticipate con questa legge elettorale, ancora più vomitevole di questo governo senza maggioranza parlam…


  2. l’attuale legge elettorale è l’unica salvezza dei partiti nominali… mastella, casini, dini, rotondi, storace… solo così potranno rientrare in parlamento, alla faccia dei cittadini italiani.



Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: