h1

APPELLO PER NANDO DALLA CHIESA IN PARLAMENTO

marzo 7, 2008

 

Per la seconda volta in due anni i cittadini italiani non potranno scegliere chi mandare in Parlamento. L’attuale legge elettorale, voluta da Calderoli e i suoi alleati, permette che i responsabili dei partiti si incontrino in una stanza e decidano chi dovrà sedere in Parlamento.

Così è capitato che anche nel Pd, speriamo per la prima e utlima volta,  i capoccia si siano riuniti per decidere le liste e i futuri parlamentari del Pd. Pacche sulle spalle, strette di mano, e in conferenza stampa si annuncia l’elenco delle liste.

Tutti hanno notato l’assenza di alcuni nomi e tutti si son domandati il perchè. E così dopo qualche giorno scopri che Beppe Lumia, inzialmente scartato, è capolista in Sicilia (Senato), Stefano Ceccanti, escluso, ora è 9° in lista per il Senato in Piemonte. Approvo il ripescaggio.

Credo sia il caso di fare un ulteriore sforzo da parte degli abitanti del loft del Pd e recuperare un posto per Nando Dalla Chiesa. Ho sottoscritto l’appello e vi invito a farlo inviando una mail a questanonlamandogiu@libero.it

APPELLO PER NANDO DALLA CHIESA IN PARLAMENTO.
CHIEDIAMO CHE SIANO PREMIATI L’IMPEGNO PER LA LEGALITA’
E PER IL PRIMATO DELLE ISTITUZIONI

Nando dalla Chiesa una delle personalità che più ha contribuito a dare apertura e credibilità alle Istituzioni presso l’opinione pubblica e la società civile, uomo politico da sempre impegnato per la legalità, l’etica pubblica, la difesa dei principi costituzionali e di giustizia, non ha ottenuto la deroga per la candidatura dal suo partito.

Son stati invece candidati personaggi la cui storia non è trasparente. O persino politici che in passato hanno avuto qualche vicinanza agli ambienti della criminalità organizzata. Anche se secondo l’art. 2 del Regolamento “Non può essere candidato chi si trovi in contrasto con le norme del codice etico”.

Come cittadini a vario titolo impegnati per un’Italia più civile e rispettosa dei meriti, chiediamo che Nando dalla Chiesa, cui riconosciamo di rappresentare con coerenza i nostri valori etico-istituzionali, sia tra gli eletti del prossimo parlamento italiano.

Primi firmatari: Elisabetta Caponnetto, Salvatore Borsellino, don Luigi Ciotti, Virginio Rognoni, Gianni Barbacetto, Giuseppe Bertolucci, Stefano Boeri, Anna Bonaiuto, Giovanna Borgese, Andrea Brambilla (Zuzzurro), Novella Calligaris, Laura Caselli, Alessandro Cavalli, Cisco (ex cantante dei Modena City Ramblers), Dario Fo, Giorgio Galli, Ricky Gianco, Vittorio Grevi, Anna Maria Guarnieri, Laura Lepetit, Gaetano Liguori, Tinin Mantegazza, Velia Mantegazza, Guido Martinotti, Maria Grazia Mazzocchi, Gabriele Mazzotta, Milly Moratti, Franco Morganti, Maria Mulas, Flavio Oreglio, Moni Ovadia, Ottavia Piccolo, Franca Rame, Lidia Ravera, Basilio Rizzo, Corrado Stajano, Marco Travaglio, Franca Valeri, Sergio Vicario, Pamela Villoresi, Marco Vitale, Patrizia Zappa Mulas. (seguono le altre firme)

vota:

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: